Sul podio a Palazzo Vecchio, le ragazze e i ragazzi che hanno dimostrato la migliore conoscenza e padronanza della lingua italiana. Erano oltre 60.000 gli studenti in competizione quest’anno un record assoluto per un campionato che è in netta crescita: solo in 84 sono arrivati in finale e hanno svolto le prove in questi giorni.

Le Olimpiadi di italiano sono un’iniziativa del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Si svolgono sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e sono realizzate con la collaborazione dell’Accademia della Crusca e del Comune di Firenze. I ragazzi provengono da varie scuole e istituti italiani, quattro anche dalle scuole italiane all’estero.

Link al sito ufficialewww.olimpiadi-italiano.it

“Desidero fare i complimenti alle vincitrici e ai vincitori di questa competizione, che rappresenta una straordinaria occasione per approfondire e valorizzare la conoscenza dell’italiano, attraverso una manifestazione ricca, articolata, capace di valorizzare e rendere protagonisti le ragazze e i ragazzi. Voglio complimentarmi anche – ha dichiarato la ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli attraverso un messaggio inviato ai finalisti – con tutte e tutti coloro che hanno partecipato alle selezioni, arrivando in finale. La lingua è identità, unità, è strumento fondamentale per una cittadinanza reale, piena. Lingua e cittadinanza sono un binomio inseparabile. Non c’è cittadinanza se non c’è padronanza della lingua. Alle nostre ragazze e ai nostri ragazzi un invito: portate in alto la nostra lingua, siatene orgogliosi ambasciatori”.

La nota del Direttore Generale del Veneto Daniela Beltrame:

Le Olimpiadi di Italiano sono promosse dal Miur sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Organizzate con la collaborazione dell’Accademia della Crusca e del Comune di Firenze sono gare individuali di lingua italiana rivolte agli studenti delle secondarie di II grado delle scuole italiane e delle scuole italiane e sezioni all’estero. La proclamazione dei vincitori è stata fatta oggi nel Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio.

Ecco gli studenti premiati:
SENIOR ITALIA – Paolo Valenti, Liceo Scientifico N. Copernico, Brescia; Samuele Dotta, Liceo G. Peano-S. Pellico, Cuneo; Giorgio Sciamanna, Liceo Classico Statale G. Leopardi, Spinetoli (AP)
JUNIOR ITALIA – Gaia Bortoluzzi, Istituto Superiore Statale G.
Marconi, Conegliano (TV); Livia Racanella, Liceo Classico e delle Scienze umane F.A. Gualterio, Orvieto (TR); Camilla Cozzi, Liceo Classico G. Pascoli, Gallarate (VA) SENIOR ESTERO – Kristi Nika, Scuola Italiana di Atene, Atene (Grecia)
JUNIOR ESTERO – Filippo Milani, Liceo H. De Balzac, Parigi (Francia)
SENIOR LICEO – Paolo Valenti, Liceo Scientifico N. Copernico, Brescia
JUNIOR LICEO – Gaia Bortoluzzi, Istituto Superiore Statale G. Marconi, Conegliano (TV)
SENIOR ISTITUTI TECNICI – Riccardo Gianfelici, Istituto Tecnico Tecnologico (E. Divini), San Severino Marche (MC)

JUNIOR ISTITUTI TECNICI – Giacomo Gabaldo, Educandato Statale San Benedetto, Montagnana (PD)

SENIOR ISTITUTI PROFESSIONALI – Mariagrazia Losurdo, Istituto di Istruzione Secondaria Superiore N.Garrone, Barletta (BT) JUNIOR ISTITUTI PROFESSIONALI – Sara Gava, Istituto d’Istruzione Superiore Statale Marco Fanno, Conegliano (TV).