DIDATTICA DELL’ANTICO

museo
LEZIONE-LABORATORIO AL MUSEO CIVICO “A. GIACOMELLI” – MONTAGNANA

Il 19 novembre, usufruendo della possibilità di accedere gratuitamente alle collezioni il terzo sabato di ogni mese, gli allievi della classe IA SSIG hanno effettuato la prima di una serie di lezioni laboratoriali al Museo Civico “A. Giacomelli” di Montagnana.img_5528
I ragazzi, che si accingono ad approfondire le loro conoscenze di storia romana, hanno visitato, come fruitori attivi, la sala 2 della Sezione Archeologica e il Lapidario, istituiti nel 1980 in seguito all’eccezionale ritrovamento del sepolcreto romano della gens Vassidia, databile tra l’età giulio-claudia e quella flavia (I sec. d.C.). Nel centro della sala sono disposti, in sei grandi vetrine, i corredi delle quattordici tombe venute alla luce nel 1973.
Gli allievi, le cui conoscenze e competenze erano state attivate dall’analisi del carme X, 93 degli epigrammi di Marziale, in cui il poeta dedica una lussuosa edizione delle proprie poesie a Sabina di Atheste, avevano iniziato a formulare ipotesi sull’epoca in cui la matrona era vissuta, sul suo ceto sociale, la sua provenienza e addirittura sulla sua personalità, per poi vederle confermate dalla lettura guidata della lapide che ella dedica a se stessa e ai suoi cari. Hanno formulato e verificato ipotesi, esplicitato correttamente i simboli iconografici della stele e ammirato l’accuratezza con cui le lettere capitali erano state incise sullo specchio epigrafico. Trasformandosi in detective della storia, sono stati in grado di dare un volto a un personaggio storico e a circostanziarne i dati essenziali. In seguito, hanno scelto e adottato una delle altre epigrafi esposte nel Lapidario, disegnandola e implementando – con i dati deducibili dall’osservazione e con quelli in didascalia – una scheda appositamente predisposta. Hanno poi applicato la img_5524stessa metodica di lavoro ai reperti che costituiscono il corredo funerario del sepolcreto, discutendo fra loro e – sovente – aiutandosi nella formulazione delle risposte.
I disegni e le schede implementate costituiranno un piccolo dossier su cui fondare le successive conoscenze storiche.
Durante la visita, la classe è stata coadiuvata dal nostro Vittorio Sartori e dalla dott.ssa Silvia Raimondi.

tag:
lezione museo